Vai al contenuto

Conte ad un anno dall’inizio dell’epidemia: «Non dimenticheremo mai il sacrificio di medici, infermieri e personale sanitario»

«In questo primo lunghissimo anno di pandemia l’Italia ha potuto contare sul sacrificio di donne e uomini che hanno combattuto in prima linea contro il Covid. Sono i nostri medici, i nostri infermieri, il personale sanitario e i volontari che ogni giorno hanno lavorato senza risparmiarsi, con coraggio e dedizione, dimostrando un forte spirito di comunità. Hanno salvato tante vite, hanno curato e assistito tanti malati. Alcuni hanno pagato questo impegno con il sacrificio della propria vita. Tutti hanno convissuto con il dolore e hanno combattuto contro la stanchezza. Ma non hanno mai abbassato la guardia né si sono mai sottratti alle responsabilità della loro missione».

Così in un post su Facebook l’ex presidente del Consiglio, Giuseppe

La giornata di sabato «l’abbiamo dedicata a loro. Perché noi non dimentichiamo. Non potremo mai dimenticare i loro sforzi e i loro sacrifici.
Non smetteremo mai di ringraziarli», ha concluso Conte.

Il post di Conte è stato commentato e condiviso da decine di migliaia di persone. Tra i commenti, si leggono anche quello della deputata 5Stelle Angela Raffa, che ha scritto: «Presidente io M5S ha bisogno di lei (ora come non mai). Dopo questi tre anni insieme in cui abbiamo orgogliosamente sostenuto il suo governo, e mi onoro di avergli più volte potuto votare la fiducia, adesso ritorni al nostro fianco. Capiamo ci sia bisogno di una breve pausa, ma la aspettiamo presto, insieme a noi nel campo di battaglia politico».

Tra i messaggi, spicca anche quello del giornalista Ciro Pellegrino, che ha commentato:

«In quei giorni ero terrorizzato come penso tutta Italia. Sapere che al governo c’era una persona moderata, lontana dagli eccessi e dai negazionismi e dal narcisismo di certi personaggi mi aiutò. Poi ovviamente critiche e dubbi fanno parte della democrazia. Ma non penso che certi “leader di partito” che oggi alzano la testa sarebbero andati meglio in quel frangente.
Grazie, dunque».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: