Vai al contenuto

Sapete, per dirne una, che “Genitore 1” e “Genitore 2” non sono mai esistiti?

Per dirvi il livello a cui galleggiamo.

Sapete, per dirne una, che “Genitore 1” e “Genitore 2” non sono mai esistiti?

Nel senso proprio di mai?

Non è mai esistita una legge, un progetto di legge, un documento, un decreto, uno straccio di carta recante le diciture “Genitore 1” e “Genitore 2”.

Mai.

Eppure da anni in Italia, periodicamente, i soliti due tizi raccattano voti urlando contro la sinistra che per cancellare l’idea di famiglia ha sostituito sui documenti dei minori le parole “padre e madre” con “Genitore 1” e “Genitore 2”.

Mai successo.

Mai esistito. Ma tutti sono convinti che sia vero.

Quando nel 2015 – come ha verificato Pagella Politica – fu introdotta la Carta d’Identità elettronica, il ministero dispose che, nel compilare la richiesta per un minore, fossero indicati i nomi dei “genitori o del tutore”.

Non di “Genitore 1” o “Genitore 2”.

Che è una cosa proprio inventata di sana pianta. Completamente.

“Sì, ma ma comunque non ci sono padre e madre”.

E verrebbe da aggiungere grazie al cazzo.

Questo perché il Garante della Privacy, che evidentemente tiene più a tutelare i minori dei deliri sovranisti, ha fatto notare che mettere su un documento le parole “padre e madre” viola la privacy dei bambini che una mamma o un papà non ce l’hanno.

Così come, cosa ancora più allucinante, se due persone che hanno la “responsabilità genitoriale” su un bambino (per esempio adottato all’estero) firmassero accanto alla voce “padre e madre” commetterebbero un reato, non essendo il padre e la madre biologici.

Costringendo così dei bambini a non avere il proprio documento.

Perché per Salvini e Meloni è più importante far credere a milioni di italiani che la parola “genitore” sia una bestemmia.

Quando invece la parola “genitore” è quanto di più dolce, divino e miracoloso esista. Perché deriva da “generare”: che è qualcosa di cui sono capaci appunto solo Dio e i genitori.

Lo stessa Chiesa Cattolica, in cui credono gli elettori di Salvini e Meloni, nasce sulla parola “generare”.

Perché prima del 325 i cristiani si dividevano tra chi credeva che Gesù fosse stato “creato” e chi “generato”. Alla fine si decise che il vero cristiano, quindi cattolico, era colui che credeva – come recitano ogni domenica a messa nel Credo milioni di sovranisti – che Gesù è “generato, non creato”.

Eppure milioni di cattolici si sono fatti convincere da due politici che la parola più divina e cattolica in cui credono, genitore, sia frutto del demonio.

E questo è davvero il segno di tutto.

Emilio Mola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: