Vai al contenuto

ESISTE UN SISTEMA OPERATIVO CAPACE DI RESISTERE ALL’APOCALISSE?

UN ESPERTO DI INFORMATICA HA PREPARATO UN PIANO B, BASATO SULL’ARTE DEL RICICLO.

Si chiama Collapse OS ed è stato progettato appositamente per funzionare se e quando la società, così come la conosciamo oggi, dovesse collassare. Secondo il padre del progetto, lo sviluppatore di software Virgil Dupras, l’industria hi-tech e, più in generale, la complessa catena di approvvigionamento globale, potrebbero crollare entro il 2030 per guerre nucleari o per cambiamenti climatici di portata catastrofica.

NELLE DISCARICHE. A quel punto, l’elettronica di consumo, alla base dei dispositivi tecnologici che utilizziamo quotidianamente, non sarà più facilmente reperibile e i componenti necessari per creare e fare funzionare nuovi apparecchi elettronici saranno probabilmente da cercare fra i rifiuti. Proprio su quei pezzi di scarto potrà funzionare Collapse che, in attesa della fine del mondo, viene ospitato sulla piattaforma online GitHub, un servizio di hosting per progetti software. Il sistema operativo è aperto a chiunque volesse contribuire al suo sviluppo, ed è stato testato da Dupras utilizzando uno Zilog Z80 a 8-bit, un processore creato nel 1976. Fu prodotto così a lungo e in così tante macchine, che anche gli spazzini del futuro non dovrebbero avere difficoltà a ritrovarne i componenti nelle discariche.

Fonte Rivista FocusD&R

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: