Vai al contenuto

+++ PARLA IL PADRE DI SILVIA ROMANO DOPO GLI ATTACCHI ALLA FIGLIA. ECCO COSA HA DICHIARATO +++

«La stanno massacrando. La stanno offendendo con brutte parole. Se le succede qualcosa se lo porteranno sulla coscienza. Siamo o no un paese dove c’è libero culto? Siamo o no un paese civile?».

Lo ha detto ad “Open” Enzo Romano, padre di Silvia, la cooperante rapita in Kenya nel novembre del 2018 e tornata in Italia domenica scorsa, che è stata attaccata dai alcuni giornali e sui social dopo la sua liberazione.

Schermata 2020-05-12 alle 15.09.02

Intervistato dal “Quotidiano Nazionale”, il padre della cooperante ha affermato: «Ho riabbracciato mia figlia, e non vedevo l’ora di farlo, ma sentivo, e ho sentito anche nelle ore precedenti, che l’accoglienza era collettiva: delle istituzioni, che ringrazio immensamente per il lavoro e il supporto, e di centinaia di migliaia di persone che come noi attendevano questo ritorno. Silvia in quel momento era la figlia e la sorella d’Italia. Tantissime persone si sono immedesimate in lei e nella nostra famiglia, condividendo la nostra gioia».

« Penso che, come lei, ci siano tanti ragazzi che si danno da fare per il prossimo e che sono in prima linea per conquistare il mondo che vorrebbero: un mondo diverso e più giusto. Ma mia figlia non è andata in Africa per diventare un’icona, è partita perché era quello che sentiva nel cuore. Era quello che voleva fare: lavorare per gli altri, mettersi al servizio di persone meno fortunate e aiutarle grazie alle sue capacità e al suo sorriso. Poi si è trovata a diventare un’icona, per ciò che le è capitato. Ma, ripeto, ci sono tanti giovani attivi per il cambiamento. Ora, l’importante è che sia tornata da noi sana e salva», ha detto ancora Enzo Romano.

«Il mio cuore scoppiava di gioia. Poi sono stato subissato di telefonate e messaggi da parte di familiari, amici e giornalisti. Impossibile rispondere a tutti, anzi mi scuso se non sono riuscito a dare retta a molti», ha raccontato il padre di Silvia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: