Grazie al lavoro di Lamorgese i ricollocamenti sono aumentati del 250% al mese rispetto a quando c’era Salvini.

fonte: Corriere Della Sera

Migranti, i primi dati dopo l’accordo europeo. L’ottanta per cento delle persone sbarcate in Italia nelle ultime settimane ha lasciato il paese.

Schermata 2019-12-03 alle 21.53.57

Nelle ultime settimane è tornata in primissimo piano la discussione sui migranti. Diverse centinaia di persone sono state soccorse in mare dalle Ong che hanno fatto rotta verso l’Italia, dove hanno ottenuto un porto sicuro per lo sbarco. Ma l’accordo a livello europeo inizia a dare i suoi frutti.

Accordo europeo sui migranti, arrivano i primi risultati per l’Italia

Germania, Francia e Malta, alla luce dell’accordo europeo, hanno proceduto con la richiesta di ricollocazione dei migranti presso la sede dell’Unione europea. Tradotto, i paesi in questione hanno fatto sapere quante persone avrebbero accolto. La pratica si ripete di fronte ad ogni sbarco per cui si chiede il libero accesso ai porti. Nel momento in cui viene avanzata la richiesta da parte delle Ong, i paesi Ue attivi nell’accordo stabiliscono le quote per la divisione. Un’operazione che avviene dunque prima dello sbarco.

Otto migranti su dieci via dall’Italia

Secondo la stima presentata da il Corriere della Sera, con l’accordo ormai in funzionamento a regime, in Italia sono rimasti appena 2 migranti su dieci. L’ottanta per cento circa delle persone arrivate nei porti nostrani nelle ultime settimane ha già lasciato il Paese o sarebbe pronto a farlo alla luce dell’accordo europeo sui migranti.

L’impegno dell’Italia (e quello dell’Europa) per fronteggiare l’emergenza migranti

Di fatto l’Italia si sta prestando come luogo di prima accoglienza per evitare ai migranti un viaggio eccessivamente lungo e provante, ma in cambio, prima di concedere il via libera allo sbarco, vuole assicurarsi di non essere sola a fronteggiare l’emergenza.

Schermata 2019-12-03 alle 21.54.47Schermata 2019-12-03 alle 21.56.45Schermata 2019-12-03 alle 21.56.22

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...