Vai al contenuto

LUCIANA LAMORGESE. Di Jennifer Bifone

Vi ripropongo il bellissimo post di Jennifer Bifone

Di Jennifer Bifone

LUCIANA LAMORGESE.

Quanti ministri sono del Nord? E quanti sono donne?

Dilemmi profondi insomma, di notevole rilevanza per il futuro del paese, posti da giornalai e pennivendoli nelle ultime ore.

Sorvolando leggo in seguito che il nuovo Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, non ha profili social. Innegabile aver sorriso divertita di questa scoperta alla luce del predecessore, salvo poi trovarmi perfettamente d’accordo con quanto affermato da Emilio Mola:

“E’ giusto ed è comprensibile l’entusiasmo di queste ore attorno al nuovo Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. E’ una boccata d’ossigeno, e di quello più puro e atteso dopo il soffocante tanfo di questi mesi: la #professionista al posto dell’#influencer; il #Prefetto #reale al posto del #Capitano #finto; la prima #donna Prefetto di Milano al posto del #bambinone che gioca con le divise e le pistole ad acqua; il #tecnico al posto del #politicante; l’#infaticabile lavoratrice al posto dell’#assenteista cronico; il #curriculum dall’alto profilo al posto del #profilo social dall’alto numero di follower; la serietà al posto dell’avanspettacolo.

Ma se credete che tutto questo basti davvero, allora forse non è ancora ben chiaro in quale clima noi stiamo vivendo.

Luciana Lamorgese sarà #massacrata.

Ogni giorno. Ogni santo giorno. E’ più sarà brava (come lo sarà), più emergerà l’abisso tra lei e il suo predecessore, e più quel suo predecessore avrà bisogno di soffocare i risultati di lei con un assordante rumore di fondo fatto di parole d’odio, di slogan, di disprezzo, di ferocia, di falsità, di strumentalizzazioni.

Lui non le dirà nulla di troppo sconveniente. A lui basterà pubblicare sulla propria pagina Facebook la foto della nuova Ministra, una critica di un #rigo da #bar (tipo il classico: “roba da matti, che ne pensate amici?”), e il resto verrà da sé.

Il caso Matteo Salvini, che ha raddoppiato i consensi in un anno senza aver fatto nulla, senza aver mantenuto alcuna promessa, espellendo meno clandestini dei suoi predecessori e fermando in 14 mesi appena 8 barche (non per modo di dire: ha fermato davvero solo 8 barche delle quali 5 sono comunque arrivate in porto), dimostra che i #fatti non servono a nulla se #sai #come #comunicare.

E il fatto che Lamorgese non abbia nulla a che fare con la comunicazione, e che nessuno se ne preoccupi, non è una bella notizia: lo è per quella parte del Paese che ha bisogno di ministri capaci e non di ministri chiacchieroni.

Ma quella parte del Paese è una #minoranza #striminzita e per il resto del Paese, purtroppo, la comunicazione conta. E pesa.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: