Vai al contenuto

ACCOGLIENZA INSOSTENIBILE

4AE1DC40-F418-455F-99DB-C94CEBA298B3.jpeg

Mi suonano alla porta, fuori piove, sotto zero. Chi ti chiede aiuto è nudo, tremante, zuppo, febbricitante, non conosce il mio idioma. Cosa faccio? Apro la porta e lo aiuto. Accolgo!

Il giorno dopo mi suonano alla porta, fuori piove, sotto zero. Sono in due a chiedermi aiuto, tremanti, zuppi, febbricitanti, non conoscono il mio idioma. Cosa faccio? Li faccio entrare, c’è ancora ospite quello che ho fatto entrare ieri, ma li accolgo comunque.

Mi suonano alla porta, fuori piove, sotto zero. Chi mi chiede aiuto questa volta sono 3. Cosa faccio? Apro. Sono adesso in 6 in casa, io ho anche due figli, siamo quindi in 9 in casa. Divido il pane, ho solo uno stipendio, ma sti cazzi, divido il pane. Io accolgo!

Mi ri-suonano alla porta, fuori piove, sotto zero. Chi mi chiede aiuto questa volta sono in 10. Chiedo quindi ai miei vicini di aprire anche loro le proprie case. Per me ormai è insostenibile. Loro dicono: “ no, se tu il primo della via. Accoglili tutti tu!”

Allora mi incazzo un po’ e scopro che loro scappano dal loro quartiere perché uno dei miei vicini, quello più ricco e con la casa più grande, ha distrutto il quartiere delle persone che bussano giorno dopo giorno alla mia porta. Pare che il mio vicino lí, abbia interessi economici nel far sì che queste perosne abbandonino il loro quartiere e vengano a bussare a casa mia, vuole speculare. Ecco perché!

Scopro anche che il mio vicino ricco paga i taxi che prendono gli sfollati del quartiere che ha distrutto, con l’ordine di portarli tutti a casa mia, mi vuole indebolire, lui ne trarrebbe beneficio, io sarei costretto a svendergli un pezzo del mio giardino e poi sarei costretto a chiedergli pure un prestito a interessi altissimi.

Poi scopro anche che c’è gente che si fa pagare da queste persone per portarli nei taxi che si devono far trovare pronti all’occorrenza.

Nonostante tutto accolgo anche gli ultimi 10, ma non c’è più spazio in casa, il pane sta finendo anche per i miei figli, non posso permetterlo questo!

Mi tocca chiudere la porta di casa. Ho deciso che se bussano ancora non dovrò aprire la porta finché anche i miei vicini non faranno la loro parte.

Questo fa di me un razzista, xenofobo? Credo di no! Nessuno può accusarmi di non essere “accogliente”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: